Chi siamo

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus APS (U.I.C.I.) è un ente morale con personalità giuridica di diritto privato, cui la legge e lo statuto affidano la rappresentanza e la tutela degli interessi morali e materiali dei non vedenti e degli ipovedenti, anche con minorazioni aggiunte, nei confronti della pubblica amministrazione.

Fu fondata a Genova il 26 ottobre 1920 con il nome di Unione Italiana dei Ciechi da alcuni militari che persero la vista durante il primo conflitto mondiale, tra cui Aurelio Nicolodi che ne divenne il primo Presidente.

Attraverso i suoi rappresentanti e molti soci volontari, l’UICI ha condotto numerose lotte politiche e sociali, grazie alle quali i ciechi e gli ipovedenti si vedono riconosciuti diritti fondamentali quali il diritto allo studio nella scuola comune, il diritto al lavoro, il diritto a ricevere un’indennità che varia a seconda del visus della persona con disabilità visiva.

Per associarsi occorre infatti avere un visus non superiore ai 3/10 (inteso con correzione).

L’Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti progetta, organizza e gestisce ogni attività volta a rendere dignitosa e decorosa, la vita dell’individuo socio: in particolare, cura il percorso scolastico e formativo, l’inserimento nel mondo del lavoro, il godimento del tempo libero e l’assistenza specifica in determinate esigenze quotidiane.

L’Unione promuove ed attua, anche mediante la creazione di apposite strutture operative, ogni iniziativa a favore dei ciechi e degli ipovedenti, in base a specifiche convenzioni con le pubbliche amministrazioni competenti o, relativamente a tipologie d’interventi non realizzate da queste, previa comunicazione alle medesime.

In particolare:

a) favorisce la piena attuazione dei diritti umani, civili e sociali dei ciechi e degli ipovedenti, la loro equiparazione sociale e l’integrazione in ogni ambito della vita civile, promuovendo allo scopo specifici interventi;

b) promuove ed attua iniziative per la prevenzione della cecità, per il recupero visivo, per la riabilitazione funzionale e sociale dei ciechi e degli ipovedenti;

c) promuove ed attua iniziative per l’istruzione dei ciechi e degli ipovedenti e per la loro formazione culturale e professionale;

d) promuove la piena attuazione del diritto al lavoro per i ciechi e per gli ipovedenti, favorendone il collocamento lavorativo e l’attività professionale in forme individuali e cooperative;

e) attua iniziative assistenziali rispondenti alle necessità dei ciechi e degli ipovedenti, con particolare attenzione ai pluriminorati e agli anziani;

f) opera nel campo tiflologico e tiflotecnico per garantire la disponibilità di sempre più avanzati strumenti;

g) promuove ed attua le attività sportive volte allo sviluppo psicofisico dei non vedenti e degli ipovedenti, anche in collaborazione con altri organismi;

h) favorisce la costituzione e lo sviluppo di cooperative sociali, aderendovi in qualità di socio con propri finanziamenti.

La nostra sede è sita a Brindisi, in Via Santa Margherita n°21.